Tenuta San Pancrazio

Un’antica Abbazia Benedettina i quali terreni furono dati in enfiteusi ad Agostino Franzoni, farmacista di Senigallia trasferitosi a Todi in quegli anni.

Da allora l’azienda è sempre stata di proprietà della famiglia Franzoni, tramandata di generazione in generazione. L’attuale configurazione della Tenuta di San Pancrazio è stata realizzata da Franco Franzoni, il più giovane di quattro figli.

La tenuta comprende 130 ettari disposti lungo la pianura del fiume Tevere, nel comune di Collazzone.

Attualmente 110 ettari sono terreni seminativi, 5 ettari sono destinati ad uliveto, 6 ettari sono lasciati a bosco ed i restanti 9 ettari sono destinati per il pascolo del bestiame. Anticamente l’ordinamento colturale dell’azienda era basato sulla coltivazione di cereali, di leguminose e sull’allevamento degli animali necessari al lavoro nei campi e al sostentamento dei contadini.

Con il passare degli anni e dopo l’abbandono delle campagne da parte dei contadini, è stata convertita in azienda tabacchicola, rimasta tale fino al 2013.

In quell’anno Luigi Franzoni, figlio di Franco ed attuale amministratore dell’azienda, a seguito di indagini di mercato e spinto da scelte basate su politiche ambientali e sociali, scelse di interrompere la coltivazione del tabacco e di intraprendere quella delle noci da frutto, nella ricerca di un’alternativa valida.

L’azienda oggi è pioniera nel campo della coltivazione del noce da frutto in Umbria, sapientemente gestita da mani esperte. L’amore per il territorio della famiglia Franzoni è garanzia di qualità e tradizione. La Tenuta di San Pancrazio nasce da un sogno che ancora oggi è coltivato con passione.

error

Seguici per rimanere aggiornato

Instagram